Progetti

Psicologa Bergamo Simona Carminati

Educazione all’affettività e sessualità

Il progetto ha lo scopo di accompagnare i ragazzi nel percorso di esplorazione della sessualità nelle diverse dimensioni che la compongono, nella prospettiva del rapporto con se stessi e con gli altri, approfondendo il legame che esiste con il proprio corpo, la cura di sé, il rispetto dell’altro e il riconoscimento della propria identità.
L’affettività e le relazioni affettive sono processi fondamentali nella vita dell’uomo, che vanno compresi e accolti come parte integrante, nella formazione armoniosa della persona, al di là dei pregiudizi culturali che spesso soffocano la crescita serena e spontanea degli individui.

Le finalità e gli obiettivi di questo progetto sono:

  • far acquisire consapevolezza del proprio crescere emotivo-relazionale
  • comprendere i bisogni sottesi all’amicizia e riconoscere i comportamenti necessari per sviluppare le amicizie
  • esprimere le proprie opinioni, riconoscere quelle degli altri sugli aspetti della sessualità e affettività
  • fornire informazioni relative ai fenomeni legati alla crescita sessuale

Educazione alla pro socialità e al pensiero positivo

Riscoprire il valore della relazione come ricerca volta a costruire il senso di reciprocità e comunità.

Le finalità e gli obiettivi sono:

  • avvicinarsi all’altro come valore
  • conoscere e attuare modi concreti per affrontare situazioni conflittuali
  • vedere la diversità come un aspetto positivo
  • fornire tecniche di mediazione

Orientamento

Azione formativa mirante a mettere in grado i giovani di orientarsi in una realtà complessa e prevenire la dispersione scolastica.

L’orientamento formativo significa:

  • formare abilità e capacità funzionali a sapere scegliere nelle situazioni quotidiane come in quelle più complesse
  • promuovere capacità di impostazione e soluzione di problemi
  • individuare nel soggetto le prime manifestazioni attitudinali e gli interessi per specifiche esperienze disciplinari
  • riconoscere le competenze di base acquisite
  • individuare un percorso di studi adeguato alle risorse del soggetto

Prevenzione al bullismo

La strategia migliore per combattere il bullismo è la prevenzione, alla base della quale c’è la promozione di un clima culturale, sociale ed emotivo in grado di scoraggiare sul nascere i comportamenti di prevaricazione e prepotenza. La scuola è il primo luogo di relazioni sociali per i bambini e, in virtù del suo ruolo educativo, ha la resposabilità di farsi portavoce di alcuni valori che possono aiutare a prevenire il bullismo, come promuovere la conoscenza reciproca, favorire l’autostima dei ragazzi, insegnare l’apertura verso la diversità e il rispetto degli altri, insegnare ad affrontare i conflitti invece di negarli, spiegare l’importanza del rispetto di regole di convivenza condivise.

Prevenzione abuso di sostanze

Fornire ai ragazzi nuovi strumenti e opportunità che li aiutino ad affrontare la complessità del vivere, affinchè possano acquisire competenze atte a favorire lo sviluppo di elementi protettivi rispetto a rischi che possono accompagnare la scelta di utilizzare o meno sostanze psicoattive o alcool, è importante lavorare sulle loro abilità cognitive, emotive e relazionali.

Gli obiettivi generali sono:

  • fornire informazioni
  • facilitare la scoperta dei fattori di rischio
  • favorire il confronto con il mondo degli adulti e con gli stili di vita possibili
  • far percepire la relazione con le forze dell’ordine in termini positivi e protettivi
  • promuovere il confronto sul concetto di salute in rapporto anche con il piacere e il divertimento dei giovani